LEA ed Esenzione 063 per Endometriosi

Novità Endometriosi 2017: esenzione 063

Cosa sono i LEA e a cosa servono?

I LEA, Livelli di Assistenza, sono le prestazioni e i servizi che il SSN garantisce a tutti i cittadini gratuitamente oppure dietro il pagamento del ticket. Con l’aggiornamento e l’ampliamento 2017 dei LEA si ridefiniscono il numero e il novero delle prestazioni sanitarie delle quali potranno usufruire tutti i cittadini e si aggiornano gli elenchi delle malattie rare, croniche ed invalidanti. Contestualmente vengono introdotte prestazioni tecnologicamente più avanzate e si escludono quelle obsolete.

L’endometriosi è stata inserita nell’elenco delle malattie croniche nel 2017.

A chi è rivolta l'esenzione?

Secondo l’ American Society for Reproductive Medicine (ASRM), l’endometriosi viene classificata in quattro stadi sulla base di un punteggio che viene assegnato considerando l’estensione della patologia al momento dell’intervento chirurgico. In particolare:

  • Stadio I- MINIMA-: pochi impianti superficiali che si localizzano sulla superficie della pareti addomino- pelviche e delle ovaia
  • Stadio II- LIEVE-: più impianti con aderenze pelviche
  • Stadio III- MODERATA-: molti impianti profondi di endometriosi, piccoli endometriomi su una o entrambe le ovaie e associati ad aderenze
  • Stadio IV- GRAVE-: molti impianti profondi, endometriomi voluminosi su una o entrambe le ovaie ed aderenze che possono coinvolgere il retto che aderisce alla parete posteriore dell’utero oppure la vescica che viene coinvolta da impianti di endometriosi nella sua parete posteriore.
L’esenzione 063 è rivolta alle donne con diagnosi istologica di endometriosi (ossia sul riscontro di endometriosi all’analisi anatomopatologica dei frammenti anatomici asportati in sede di intervento chirurgico) esclusivamente per quanto riguarda lo stadio III (moderato) e IV (grave) secondo la classificazione ASMR.

Come fare per ottenere l'esenzione?


  • Il MEDICO SPECIALISTA al momento della dimissione scriverà in lettera lo stadio di endometriosi che è stato diagnosticato al momento dell’intervento chirurgico.
  • Al momento della consegna del referto dell’esame istologico (per le pazienti che ne hanno diritto, ossia coloro che sono affette da endometriosi di III° o IV° stadio) verrà rilasciato un CERTIFICATO che attesti il diritto della paziente a ricevere l’esenzione.
  • Con il certificato dello specialista la PAZIENTE dovrà recarsi presso gli uffici dell’ASL di competenza del comune per la RICHIESTA DELL’ESENZIONE.
  • L’ASL assegnerà il CODICE DI ESENZIONE (063) per le prestazioni elencate dal nomenclatore

Quali sono le prestazioni incluse nell'esenzione 063?


  • Visita di Controllo Ginecologica necessaria al monitoraggio della malattia, delle complicanze più frequenti e necessarie per la prevenzione degli aggravamenti (ogni 6 mesi, ossia 2 volte l’anno)
  • Ecografia dell'addome inferiore transaddominale incluso reni, surreni, ureteri, vescica, prostata sovrapubica e pelvi. Inclusa eventuale integrazione Colordoppler (ogni 6 mesi)
  • Ecografia ginecologica transvaginale con sonda transvaginale o addominale. Incluso eventuale Colordoppler (ogni 6 mesi)
  • Ecografia transrettale incuso ecografia dell’addome inferiore. Eventuale integrazione Colordoppler (ogni 6 mesi)
  • Clisma opaco semplice con mezzo di contrasto baritato o idrosolubile